365 Days of Wonder -  R.J. Palacio

Eh... non so che dire perché semplicemente una parti di me è tutta entusiasta dalla lettura e l'altra scazzatissima tanto da voler prendere a pugni qualcuno. Il fatto è che alle solite ci ritroviamo di fronte una simpaticissima operazione commerciale da quattro soldi... prendi delle frasi fatt...ehm... citazioni illuminate ed importanti, mettile insieme, scrivici il nome di qualcosa di famoso in questo caso Wonder, una serie che ormai sta spopolando e avrai il solito libro che se avesse un altro nome nessuno calcolerebbe di striscio. Una parte di me l'ha adorato perché semplicemente le citazioni proposte sono belle e importanti, con un messaggio di speranza verso il futuro, ti spingono a non arrenderti mai, a vederti bello e importante ecc delle massime che tutti dovremmo seguire nella vita. La Giada buona ha adorato questo ottimismo palpabile mentre la cattiva... lo ha odiato perché sono tutte frasi che si possono leggere GRATIS sul web, in uno dei tremila siti presenti quindi... mi limito a valutarlo 3 stelline, una "via di mezzo"
Lo consiglio? Decisamente no perché come detto spendere soldoni per delle citazioni non ha molto senso, se però vi ritrovate in mano il libro e volete tirarci un occhio... male non può farvi. Diciamo che sconsiglio di buttare i vostri soldi e se siete in cerca di ispirazione limitatevi a santo Google che in pochi secondi vi troverà siti famosi e non con "precetti" simili a quelli presentati divisi per autore, temi, lingua e chi più ne ha più ne metta... non saranno così WONDER ma almeno sono gratis :P

Ah già... quasi dimenticavo le citazioni sono 365, una al giorno e divise per mesi e ovviamente come introduzione ai capitoli troviamo qualche email, messaggio, commento, lettera dei protagonisti della serie Wonder e... beh vorrei dire che è qualcosa di utile e interessante ma la verità è che palesemente un tentativo maldestro di mettere una toppa e cercare di dare un contentino al lettore più esigente. Nel mio caso non ha avuto effetto e anzi mi ha dato solo una maggior sensazione di disagio e tristezza