Figurati se mi piaci! - Chise Ogawa

Una storia molto carina e leggera, perfetta per staccare la spina. Il protagonista con i suoi buffi tentativi di "vendicare" il suo onore ferito anni prima mi ha fatto ridere, è infatti evidente la sua cotta per il compagno di classe fin dal primo momento e tutti i suoi "malvagi" tentativi di infastidire l'amico sono così buffi da avermi fatto sorridere come una cretina per la metà del tempo. La storia non è certo approfondita e ci sono molti punti lasciati in sospeso, avrei voluto infatti un capitolo o due su Keita, per analizzare un po' la sua reazione al comportamento dell'amato e spiegarci cosa era successo di preciso alle medie dopo la famosa "confessione" e invece ci si concentra sul presente. Questo mi ha un po' infastidito insieme alla scelta di rendere il protagonista la vera cotta segreta di Keita, quando infatti l'amico del giovane fa notare al protagonista che il ragazzo è da sempre innamorato di un altro dai tempi delle medie avrei preferito scoprire che i sentimenti erano per un'altra persona, magari anche un personaggio morto da tempo o magari un professore o qualcuno di irraggiungibile mentre così... scoprire che dalle medie sbava per Taise... mah... se sommiamo il suo non ricordarsi minimamente neanche la sua faccia e avere una reazione "Ah... ma sei tu! Che bello rivederti ❤️"... doppio mah. Insomma è una lettura consigliata per lo più a chi vuole farsi qualche risata e assistere a tentativi idioti di vendetta degni di Willy il coyote! Se cercate invece psicologia, sentimenti ed emozioni complesse... avete sbagliato manga